DISTAMPA - Agenzia Giornalistica Nazionale Quotidiana
  NOTIZIE     
 
RUBRICHE

MACHINA
di Giacomo Carioti


FATEMELO DIRE
di Maurizio Liverani


VISTI DI PUNTA
di Federico Bernardini


OPINIONE PUBBLICA
di Berto De Grossi


RIMBALZO ANOMALO
di Mino Romano


GALLERIA COLONNA
 


PETI' PETO'
 


IL PIRAMIDONE
 


IRONIA DELLE SARTE
 


CORNICE APERTA
 


KIKI
 


 
 
PAPA FRANCESCO, NON DIMENTICARE LA SOFFERENZA DELL’INFORMAZIONE RADIOTELEVISIVA ROMANA!



di Giacomo Carioti

Sulle situazioni di SKY e MEDIASET è pubblicamente intervenuto addirittura Papa Francesco.

Pur apprezzando il Suo importante –e forse determinante- sostegno alla attuale condizione di difficoltà delle suddette redazioni, si ritiene che Sua Santità sia stato solo parzialmente, e non del tutto correttamente, informato della situazione che caratterizza negativamente il lavoro giornalistico nella città di Roma.

Infatti, le situazioni riguardanti le redazioni suddette, pur comprensibilmente allarmanti per i colleghi direttamente interessati, non sono minimamente paragonabili a quelle che, più nel profondo, riguardano l’emittenza radiotelevisiva locale di Roma e del Lazio.

Una situazione la cui drammaticità è di gran lunga superiore a quella richiamata, ma che, evidentemente, non gode di adeguata condivisione e attenzione, nè di superiore interesse sindacale e mediatico.

Per questo, gli appelli di Papa Francesco –e non certo per sua diretta omissione o disinteresse, piuttosto per mancata ed esauriente informazione nei suoi confronti- appaiono, agli occhi di tanti giornalisti che soffrono condizioni ben più drammatiche, addirittura discriminanti, addirittura come una implicita e fatale condanna all’oblio.

Al Papa, nel concentrare su Roma le problematiche (serissime, beninteso) di due aziende editoriali in realtà nazionali e multinazionali, è stato fatto dimenticare che l’emittenza locale è la sola che rischia davvero l’estinzione, e con sé il patrimonio di professionalità e di “diritto al lavoro”. Quel diritto al lavoro più volte richiamato da Papa Francesco come valore imprescindibile della civiltà sociale e della dignità personale (sancito da quel primo articolo della Costituzione Italiana, cui il Papa ha fatto lodevole e apprezzatissimo riferimento).

Non resta che auspicare un prossimo intervento del Papa su questa realtà dimenticata che necessita -molto più di altre, solo lontanamente simili- del Suo pubblico, urgente e forte sostegno.

Giacomo Carioti

 
ORARIO

Administrator
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:



 
 © AspNuke 
Contattami
Tutto il materiale è di proprietà degli aventi diritto. Vietata la riproduzione e pubblicazione senza permesso.
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,015625secondi.
Versione stampabile Versione stampabile