DISTAMPA - Agenzia Giornalistica Nazionale Quotidiana
  NOTIZIE     
 
RUBRICHE

MACHINA
di Giacomo Carioti


FATEMELO DIRE
di Maurizio Liverani


VISTI DI PUNTA
di Federico Bernardini


OPINIONE PUBBLICA
di Berto De Grossi


RIMBALZO ANOMALO
di Mino Romano


GALLERIA COLONNA
 


PETI' PETO'
 


IL PIRAMIDONE
 


IRONIA DELLE SARTE
 


CORNICE APERTA
 


KIKI
 


 
 
L'IMPERATORE ADRIANO A CASTEL S.ANGELO



Il 10 luglio, alle ore 21, la rassegna “Sere d’Arte” annovera l’apertura straordinaria di Castel Sant’Angelo per una serata teatrale in occasione dell’anniversario della morte dell’imperatore Adriano: l’attore Roberto Latini, con le musiche di Gianluca Masiti eseguite dal vivo da Claudia Della Gatta e Luisiana Lorusso, interpreta “Animula vagula blandula” un omaggio all’Imperatore Adriano in veste di protettore delle Arti, della Letteratura e della Poesia in un percorso che accompagnerà gli spettatori all’interno della Mole a lui dedicata.

La rassegna “Sere D’Arte, Arte, Musica e Teatro a Castel Sant’Angelo” è promossa e organizzata dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, nel più ampio ambito di "ARTCITY Estate 2017 arte musica spettacoli a Roma e nel Lazio". La rassegna, curata da Anna Selvi, direttore dell’ufficio per il teatro e per la danza del Polo Museale del Lazio, con la collaborazione di Davide Latella, punta a ristabilire il legame tra il Monumento e la città, migliorare il percorso di visita e la comunicazione ed estendere l’offerta culturale, stabilendo così un rapporto di fiducia con il pubblico.

Gli spazi misteriosi e carichi di storia del Castello verranno abitati da attori, performer, narratori unici che devieranno dal percorso puramente rappresentativo, scegliendo la strada più raffinata della phoné, del viaggio evocativo che rifiuta la pura mimesi, e di musicisti che non hanno mai smesso di cercare, facendo dialogare i loro strumenti con gli echi sottili della vita contemporanea. In apertura e in chiusura di rassegna, il pubblico più giovane potrà vivere atmosfere suggestive e insolite nel Bastione San Matteo, uno spazio che non era mai stato usato per occasioni spettacolari fino a questo momento. Parallelamente, il Castello si aprirà anche a “viste animate” sulla sua storia, conversazioni-incontri a cura del critico e giornalista Antonio Audino, e visite guidate al Passetto.



«Castel Sant’Angelo come luogo simbolo per le Arti.
Potrebbe essere questa un’altra modalità legittima di percepire la Mole Adriana.
La storia del mausoleo e le sue tante trasformazioni hanno messo in secondo piano una delle più spiccate qualità dell’Imperatore romano, cioè
Adriano come protettore delle Arti, della Letteratura, della Poesia.
Egli stesso, letterato, scrittore, poeta e appassionato di architettura e arti figurative. Crediamo sarebbe giusto rendere merito a questo aspetto della storia. Abbiamo pensato di proporre al pubblico di Castel Sant’Angelo un percorso ideale e drammaturgico costruito a partire dalla storia degli spazi. Una serata che prende a titolo il primo verso della poesia composta da Adriano prima della morte, che riecheggia potente nel monumento a lui dedicato e diventa il ponte possibile tra le rive del passato e del presente.»
Accompagnata dalle musiche di Gianluca Misiti, eseguite dal vivo da un violino e un violoncello, la voce di Roberto Latini condurrà lo spettatore nella struttura di Castel Sant’Angelo.
------------------------------------------
Lunedì 10 luglio 2017 | teatro
SERE D’ARTE
Roma – Castel Sant’Angelo
Roberto Latini
Animula vagula blandula
di e con Roberto Latini
musiche Gianluca Misiti
esecuzione dal vivo Claudia Della Gatta e Luisiana Lorusso
luci Max Mugnai
Biglietteria di Castel Sant’Angelo
Ticketone
Acquisto online www.gebart.it
Info e acquisto telefonico +39 0632810410
www.seredarte.it

 
ORARIO

Administrator
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:



 
 © AspNuke 
Contattami
Tutto il materiale è di proprietà degli aventi diritto. Vietata la riproduzione e pubblicazione senza permesso.
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 3,198242E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile