DISTAMPA - Agenzia Giornalistica Nazionale Quotidiana
  NOTIZIE     
 
RUBRICHE

MACHINA
di Giacomo Carioti


FATEMELO DIRE
di Maurizio Liverani


VISTI DI PUNTA
di Federico Bernardini


OPINIONE PUBBLICA
di Berto De Grossi


RIMBALZO ANOMALO
di Mino Romano


GALLERIA COLONNA
 


PETI' PETO'
 


IL PIRAMIDONE
 


IRONIA DELLE SARTE
 


CORNICE APERTA
 


KIKI
 


 
 
SAN MINIATO: DON MILANI CELEBRATO CON IL DRAMMA POPOLARE



Per il Profeta della Parola la messinscena sarà nella chiesa di San Francesco - Presentato il cartellone della Festa del Teatro con altre due prime assolute , a partire dal 20 giugno.

La parola che rende liberi e uguali. La parola che salva. Questo il filo conduttore di tutti gli eventi della Festa del Teatro 2017 che avrà il momento centrale, il Dramma Popolare, tradizione che si ripete dal 1947, nella messa in scena del "Vangelo secondo Lorenzo", spettacolo che nasce in occasione del cinquantenario dalla morte di don Lorenzo Milani. Lui che fu il profeta della parola intesa nei suoi significati umano e biblico-teologico. Lui che ha colto la parola nella sua potenza creativa, la sua capacità di piegare, di trasformare, di costruire: la parola che fa essere uomo. Anche per questa tematica, forte e importante, il Dramma, quest'anno, cambia location e, dopo alcuni decenni, lascia piazza del Duomo per tornare nella bellezza monumentale della Chiesa di San Francesco che in passato ha ospitato alcune storiche messe in scena. Ad annunciarlo è stato il presidente della Fondazione Idp Marzio Gabbanini presentando il ricco cartellone del festival.
"Vangelo secondo Lorenzo" (scritto da Leo Muscato e Laura Perini) - in scena dal 20 al 26 luglio alle 21,30 - traccia le vicende del prete-maestro di Barbiana e di quanti gli furono accanto ripercorrendo le fondamentali tappe di snodo di quella vicenda umana, sociale e spirituale. Lo spettacolo è parte di un ampio progetto celebrativo promosso dalla Regione Toscana ed è frutto della coproduzione tra Associazione Arca Azzurra Teatro, Elsinor Centro di Produzione Teatrale, Fondazione Teatro Metastasio, Fondazione Istituto Dramma Popolare. Nel cast diretto da Leo Muscato: Francesco Borchi, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Elisa Cecilia Langone, Fabio Mascagni, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Beniamino Zannoni. e con Alex Cendron nel ruolo di Lorenzo Milani. Nello spettacolo reciteranno anche cinque bambini nel ruolo degli allievi della scuola di Barbiana.
La Festa del Teatro, sul filo rosso della parola e della sua forza - e sostenuta, come sempre, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato - si aprirà con una prima assoluta: "La cura", testo e regia di Gherardo Vitali Rosati con Elena Arvigo, Alberto Giusta, Dalila Reas, Luca Tanganelli e musiche di Tommaso Tarani. Un'opera che parla al cuore e manda un messaggio di speranza, raccontando la storia di una donna che nel dramma di una malattia si confronta con aspetti della vita sempre trascurati. Due repliche: 26 e 27 giugno al Giardino della Cisterna della Misericordia di San Miniato alle 21,30. Il 3 luglio, nel Giardino della Cisterna a San Miniato alle 21,30, ci sarà un'altra prima, "Note di Toscana: diario di un moderno viaggiatore antico" di e con Francesca Breschi e Vincanto. E' la storia di un viaggio capace di far rivivere una Toscana antica, riscoperta sul diario che un viaggiatore d’altri tempi ha voluto consegnare nelle nostre mani; un quaderno dove, con grande cura e amore, è annotata ogni pietra, ogni storia, ogni voce. Il festival prosegue poi con "Dialoghi degli dei" (nel Giardino della Cisterna a San Miniato il 7 luglio alle 21,30), uno spettacolo di Massimiliano Civica e I Sacchi di Sabbia con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Iliano, Giulia Solano. Quindi "Leila della tempesta" di Ignazio De Francesco regia Alessandro Berti con Alessandro Berti e Sara Cianfriglia (nel Santuario di Cigoli - San Miniato - l'11 luglio alle 21,30). Infine sarà la volta dello spettacolo "Il viaggio del piccolo principe": libero adattamento di Mario Costanzi da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry. L'esibizione live di Mario Costanzi è realizzata con una band acustica, tra cui Lorenzo Alderighi al basso, Francesco Carusi alla batteria, e Francesco Gronchi. Durante le canzoni l’illustratrice Laura Mariotti esegue acquarelli colorati ispirandosi alla grafica originale dell’autore del Piccolo Principe, arricchendola di elementi pittorici tratti dalle canzoni, mentre l’attore Davide Bardi leggerà alcuni brani tratti dal Piccolo principe Lo spettacolo andrà in scena il 14 luglio alle 21,30 alla Misericordia di San Miniato Basso.

 
ORARIO

Administrator
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:



 
 © AspNuke 
Contattami
Tutto il materiale è di proprietà degli aventi diritto. Vietata la riproduzione e pubblicazione senza permesso.
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,03125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile